Come Funzionano - Vele Parasailor e Parasail della Istec

Vai ai contenuti
Parasailor e Parasail hanno preso le mosse da una esigenza fondamentale. Combattere il più grosso problema delle vele da poppa tradizionali (spinnaker, gennaker, ecc.): la straorza e la strapoggia sotto raffica.
Queste reazioni incontrollabili e spesso imprevedibili perché suscitate dall’interagire di una raffica con un’onda, sono dovute al fatto che le “vele portanti” non riescono a scaricare la pressione in eccesso.
Flussi di vento con  Parasailor
Flussi di vento con  Parasail
Parasailor e Parasail sono dotate di una grossa apertura nel punto, sulla vela, di più alta pressione. I flussi d’aria che passano attraverso questa apertura sono raccolti da un’ala (tridimensionale a cassoni in Parasailor, bidimensionale a “pelle unica” in Parasail) che dà un tiro a 45 gradi: più forte in Parasailor che in Parasail.

Il risultato è un sistema che ha completamente ridisegnato i flussi di vento e i giochi di forze in funzione di una portanza tridimensionale con molteplici effetti. Oltre infatti a togliere la pressione eccessiva, stabilizza barca e rotta letteralmente regalando prestazioni non ottenibili con le vele tradizionali (n.b. per "prestazioni" intendiamo non unicamente la velocità ma una serie di performance).
L'ala a cassoni di Parasailor
L'ala a cassoni di Parasail
Gli effetti positivi di queste vele sono quindi molteplici:

  • Sfogano appunto la pressione in eccesso preservando dalla  straorza e strapoggia
  • Sono estremamente stabili, le ali fungono da “stecca” e le vele non collassano: non richiedono continue messe a punto e anzi permettono le regolazioni fini
  • Il traino a 45° dona una impressionante stabilità di rotta della barca: tanto da garantire l’uso del pilota automatico anche in condizioni impossibili con le altre vele.
  • Regalano il più grande angolo d’uso sul vento apparente: da 60° a 180°; in pratica come la somma di uno spinnaker + un gennaker
  • Si possono usare entrambe con o senza tangone: armate in quest’ultima forma sono le vele ideali per equipaggi ridotti e famigliari

Parasailor e Parasail Digramma vento
Non ultimo è il range in forza di vento: qui incominciano le differenze fra le due vele.
  • Parasailor incomincia a funziona e con 5 nodi di vento apparente, entra in performance fra gli 8 e i 10 nodi (in dipendenza dell’altezza dell’albero) e si spinge ALMENO 10 nodi in più rispetto ad una vela tradizionale.
  • Parasail con 5 nodi di vento apparente è già in performance: si spinge FINO a 5 nodi in più di una vela tradizionale

In pratica, la prima acquista predominanza all’aumentare della forza del vento fino a spingersi a mantenerne il controllo anche con venti MOLTO forti.

Parasail, vela molto fresca e quindi divertente anche con venti leggeri, benché nei regimi alti si spinga ben oltre alle vele tradizionali ad un certo punto manifesta il suo limite suggerendone l’ammainata.

Tutte queste caratteristiche uniche fanno di Parasailor e Parasail le vele da poppa (e non solo) più adatte per equipaggi ridotti e famigliari, da usare in crociera ma anche nelle  regate di media e lunga percorrenza.

Il loro estesissimo range sia in termini di angolo d’uso al vento sia in forza di vento, unito alla semplicità di utilizzazione senza tangone, sono le doti che fanno di Parasailor e Parasail delle vele che, a differenza di quelle tradizionali, non finiranno rinchiuse infondo al tuo gavone ma bensì le adopererai quotidianamente e divertendoti.

Duttili e sorprendenti, sono senza dubbio le vele più sicure sul mercato e di più facile utilizzazione.

Video-intervista di SoloVela

E la differenza con le vele da poppa tradizionali?

Alcune di queste differenze si evincono  dal diagramma qui sopra.
Tecnicamente dividiamo le vele portanti in due generi: vele simmetriche (spinnaker tangonati) ed asimmetriche (spi asimmetrici, gennaker, i vari Code e via dicendo, con o senza avvolgitori):


Parasailor (PS) e Parasail (PL)
SimmetriciAsimmetrici
Angoli sul vento apparente
da 60° a 180°da 90° a  circa175 circa
da 50-60° a 140-150° secondo taglio
Max forza di vento apparente
PS almeno 10 nd in più
PL fino 5 nodi in più
dai 15 ai 20 nd secondo grammatura
dai 15 ai 18 nd
StrambataFacilissima senza tangonedifficile causa uso tangonedifficle perché fatta dai 140° chiudendo e riaprendo la vela
Rischio straorza/strapoggia Praticamente annullato con PS, MOLTO difficile con PLAltissimi entrambialtissima la straorza, più rara la strapoggia
Uso con equipaggio ridottoassicuratoimpossibilepossibile

(clicca sopra per saperne di più)
Copyright - F&B Yachting SAS : Porto Turistico, 7 - 16033 Lavagna (GE), Italia - PI: IT01479370999
Torna ai contenuti